PRESENTAZIONE LITURGICA DEL NUOVO IPHONE

Posted on 13 settembre 2012. Filed under: smartphone | Tag:, , , , , , , |

E siamo alla versione 5, mentre il sistema operativo è alla versione 6. Un pasticcio a livello di comunicazione che il maestro Jobs avrebbe probabilmente evitato (del resto l’ipad 3 non è stato chiamato, semplicemente, il nuovo ipad?). Ecco, potevano creare il nuovo iphone con iOS versione 6 e si sarebbe evitata questa confusione e cacofonia numerica. Ma veniamo al sodo.
Come sempre è stata posta grande enfasi su aspetti risibili e poco importanti: abbiamo più lunghezza in cambio di meno spessore, qualche grammo di meno di peso, una risoluzione strana dello schermo che ha la medesima larghezza del precedente però, udite udite!, grazie alla maggiore lunghezza si potranno leggere due righe in più di un’email e ci sarà più spazio per le iconcine in home screen. La fotocamera sembra identica alla precedente però ora le lenti sarebbero perfettamente allineate (prima non lo erano?) e ricoperte da un vetro migliore e più robusto. Meraviglia delle meraviglie, si possono fare foto panoramiche senza ricorrere ad app di terze parti. La fotocamera anteriore adesso è HD… E le cuffiette? Ora si chiamano earpod, il loro studio sarebbe durato tre anni per veicolare il suono direttamente nelle orecchie dei consumatori e questa straordinaria innovazione tecnologica costerà meno di tenta dollari: conoscendo la politica Apple dei prezzi, queste cuffie esoteriche (si fa per dire) avranno un valore di circa 9 euro.
Il nuovo iphone 5 sarà dotato di connessione dati veloce LTE, ma non è chiaro se tra le frequenze supportate ci saranno quelle italiane. C’è chi dice sì e chi dice no. Non si tratta in ogni caso di una caratteristica rivoluzionaria, tutti i prossimi terminali ne saranno dotati non appena gli operatori telefonici  saranno pronti.
Ma il processore A6 è a 2 o 4 core? E la RAM, quant’è la RAM? Apple non lo dice, però si dilunga a illustrare i canoni estetici che hanno ispirato il look. E a presentare il nuovo connettore, che si può infilare senza dover indovinare il verso giusto (questo è comodo). Ma non dovevano adottare tutti la mini/micro USB?
Comunque sia, aspetto di vedere e toccare con mano il nuovo oggetto. Probabilmente sarà piacevole al tatto e alla vista, perché Apple certe cose le cura in modo maniacale e le sa fare bene. Rimane però la sensazione negativa che l’iphone abbia intrapreso una strada conservativa piuttosto che innovativa e ciò suona come una resa di fronte all’esuberanza tecnologica del mondo Android.
Probabilmente i dati di vendita saranno entusiasmanti per quello che viene definito, in modo liturgico, il miglior iphone di sempre, ma la sensazione mia è che una parte di magia sia svanita  e che Apple in questa occasione  sia stata meno abile di altre volte a circondare di un’aura di sofisticatezza (e sofisticazione) il suo prodotto di punta.

Make a Comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: