START8: RIMETTIAMO IL PULSANTE START A WINDOWS 8

Posted on 16 giugno 2012. Filed under: informatica | Tag:, , , , , , , , , |

Che in giro ci siano delle utility di terze parti (quindi non Microsoft) per restituire il pulsante start all’attuale versione di Windows 8 è ormai noto, per cui non pretendo di dire niente di nuovo. La novità, per quanto mi riguarda, è che mentre finora ho voluto usare il sistema operativo esattamente come Microsoft l’ha concepito, senza voler cedere alla tentazione di apportare quelle modifiche tra cui questa di cui stiamo parlando è la più ovvia e passionale, dopo un po’ di utilizzo neanche troppo intenso, pur non essendo un talebano contrario per principio ad ogni novità, ho rotto gli indugi ed ho agito in modo da rimettere almeno questa cosa al suo posto. Vediamo perché.

Alla fine, mi sono detto, abbiamo due Windows in uno. Microsoft farà di tutto per farci ricredere: secondo loro il futuro sarà metro; invece io penso che gli utenti desktop preferiranno il vecchio ambiente di lavoro, dotato di tutti i comfort cui siamo abituati e più adatto ad un utilizzo in punta di mouse. L’utente tablet probabilmente troverà comode le app a tutto schermo ed i bottoni grossi adatti ad essere azionati con le dita e le gesture per far apparire i menù laterali, mentre l’utente desktop scuoterà sconsolato il capo nel vedere ingoiato il generoso spazio a disposizione da un’interfaccia metro tanto avida di pixel quanto spartana. Inoltre l’utente desktop userà molti programmi studiati proprio per il desktop: è facile immaginare quindi che chi ha un desktop transiterà per lo start di metro, quello piastrellato, solo per lanciare quei programmi che non sono stati stabilmente inseriti nella barra delle applicazioni. Anche se la transizione desktop-metro è piuttosto veloce, non di meno può essere fonte di stress… Winking smile

Unica cosa buona del nuovo start è la sua capacità di raggruppare facilmente i programmi secondo un criterio personale. Per esempio i programmi di grafica tutti insieme, quelli per ufficio riuniti da un’altra parte, i giochi tutti di qua… Per carità, lo si poteva fare anche con il vecchio start, ma con qualche complicazione in più, specie se spostavi il collegamento ad un programma dopo che lo stesso era stato installato. Poteva accadere, per esempio, che  disinstallando il programma la relativa voce non venisse automaticamente cancellata dal menù, perché il percorso di installazione aveva memorizzato un path differente. Ora con il metro-start al momento dell’installazione viene creata la… mattonella, che uno poi mette dove vuole. Cancellato il programma, sparirà anche la mattonella, ovunque sia stata messa dall’utente.

A questo punto entra in scena Start8.

Start8desktopridotta

A Start8 ci sono delle alternative, che però sembra abbiano delle controindicazioni. Non uso Start8 da molto, ma mi sembra che le controindicazioni non ci siano. Come possiamo vedere nella immagine a corredo dell’articolo, Start8 non si limita a ricreare un menù start, ma trasporta letteralmente il menù stile metro  sul desktop. Debbo dire che, visto così, lo stile metro fa il suo effetto. Unico difetto che ho notato subito, è che mentre il verò menù scorre orizzontalmente ruotando la rotella del mouse, cosa molto comoda, lo stesso non avviene con il menù di Start8. Inoltre, purtroppo, i programmi non sono raggruppati così come noi potremmo aver fatto, bensì seguono lo schema previsto per la funzione “mostra tutte le apps” (tasto destro nella schermata start “grande”, all apps). Ma sono difetti non gravi; tra parentesi la versione installata è quella per la consumer preview, non la release preview, per cui potrebbero esserci in seguito dei miglioramenti. Noterete, se l’immagine non è troppo piccola (forse lo è), che l’aspetto grafico del pulsante non è quello cui siamo abituati ma è la finestrella stile Windows8. Niente paura: tra le opzioni potremo scegliere diversi bottoni, tra cui quello di Seven. Altre opzioni riguardano le dimensioni del menù e, soprattutto, la possibilità o meno di permettere al tasto Windows della tastiera di mostrare il menù start a schermo pieno. Consiglio di abilitare questa funzione altrimenti, in certi casi, potrebbe risultare difficile poter tornare allo start “grande”. La parte a dx di Start8 scorre invece in verticale (e qui la rotella del mouse funziona).

In conclusione, penso di poter dire che Start8 meriti una chance, soprattutto ora che siamo in fase di preview del nuovo sistema operativo. Basterebbero un paio di miglioramenti e potremmo davvero trovarci di fronte ad una killer application di Windows 8. Persino Microsoft potrebbe farci un pensierino, perché non è un semplice ripristino del vecchio menù, ma è quello nuovo replicato sul desktop. In questo modo gli utenti non tablet, non touch potrebbero stazionare nell’ambiente di lavoro preferito ed andare su metro se e quando serve: il contrario di ciò che avviene finora.

Microsoft, pensaci!

Make a Comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: