JUVENTUS: LA PARTITA INFINITA

Posted on 14 marzo 2011. Filed under: sport | Tag:, , , , , , , |

La Juventus sta giocando un sacco di partite, parallele.

Una è contro gli assiomi ed i postulati di calciopoli, e si gioca a Napoli (in tribunale).  Proprio ora, mentre scrivo, sto ascoltando le insinuazioni e le recriminazioni del Parma, che ha appena giocato contro il Napoli: che sia ancora colpa di Moggi, e della sua “cupola”? Un grande nemico è la prescrizione, che incombe. C’è il serio rischio che un domani il tifoso juventino possa sentirsi dire che Moggi è stato graziato dalla prescrizione. Invece, oggi come oggi, la prescrizione metterebbe fine ad un’ipotesi di giustizia. I tifosi bianconeri temono la prescrizione peggio della peste bubbonica! Solo la conclusione del processo potrà sancire la definitiva trasformazione verso farsopoli.

La seconda partita (strettamente collegata alla prima) è contro il Palazzo, la Federcalcio. La federazione calcistica è in evidente imbarazzo dopo la pubblicazione delle intercettazioni (che dovevano rimanere nascoste, ritengo, a vantaggio di chi è evidente) di Facchetti ed altri con il designatore arbitrale e non solo, anche con gli arbitri delle partite. Dialoghi assolutamente imbarazzanti, censurati dalla Gazzetta (che figura, errori compresi, tra i capi di accusa) che dovrebbero comportare penalizzazioni ad altre squadre pari, se non superiori, a quelle comminate alla Juventus. Che intatto aspetta da quasi un anno la risposta al proprio ricorso per la restituzione di uno dei due scudetti indossati da altri.

La terza partita è contro se stessa. Essere la Juve non è facile, la maglia pesa sulle spalle di giocatori, tecnici e dirigenti. La Juve deve vincere, l’attuale scarsezza tecnica (e di risultati) deve vedersela con un passato nobile, ricco e glorioso, calciopoli o non calciopoli.

Oggi si è aperto un nuovo fronte: la Juventus ha dichiarato guerra a Tuttosport. Il comunicato lo si può leggere sul sito ufficiale della Società ed è stato ripreso, per esempio, dal sito TuttoJuve. In sostanza Tuttosport viene accusato di diffondere notizie (sul futuro allenatore: otto nomi diversi in sette giorni) del tutto destituite di ogni fondamento; la testata giornalistica, che tenterebbe di qualificarsi come quotidiano sportivo di riferimento per il tifoso juventino, in realtà non farebbe altro che sparare cazzate (il termine è mio, la Juve è molto più diplomatica), squalificando il lavoro di giocatori, tecnici e dirigenti, pur in un momento in cui i risultati sportivi non sono quelli sperati. Ora, secondo me, la notizia interessante non è nel fatto che la Juve dica che quelle di Tuttosport sono bufale: qualsiasi lettore, mi perdoni il quotidiano torinese, lo sa già e non crede più di tanto a certe notizie fantacalcistiche (il discorso vale anche per le altre testate sportive). La vera notizia è un’altra: che la Società Juventus abbia sentito il bisogno di fare un comunicato ufficiale per ribadire questo concetto. Sdraiamo a questo punto la Juve sul lettino dello psicanalista e cerchiamo di approfondire questo argomento.

Una Juventus vincente non avrebbe sentito la necessità di stilare un siffatto comunicato. Sticazzi, avrebbero pensato. Chissenefrega di quello che dice Tuttosport; anzi, meglio: che la concorrenza pensi pure che inseguiamo questo o quello, noi abbiamo le idee chiare ed andiamo per la nostra strada, alla fine regaleremo ai nostri tifosi l’acquisto di almeno un grande campione.

Una Juve in forte crisi come quella attuale, invece, è normale che veda nemici dappertutto, persino in un giornale innocuo come Tuttosport. Ma, mi si consenta il dubbio, non tanto perché viene squalificato il lavoro di giocatori, tecnici e dirigenti (a parlare chiaro sono i risultati), quanto perché si possono creare illusioni nei tifosi. Alla Juve, anche alla Juve ridimensionata di oggi, vengono accostati grandi nomi che, puntualmente, non arrivano. Non avrà inteso trasmettere, la Società bianconera, questo messaggio? Del tipo: non date retta ai sogni, non fantasticate ad occhi aperti, al massimo potranno arrivare buoni giocatori, non fuoriclasse. Al massimo potremo aspirare a qualche piazzamento, mai alla vittoria. Non date retta a Tuttosport: vi illude.

Questa ultima partita rischia di diventare infinita. Da una crisi tecnico-tattica come quella attuale, si può uscire solo in un modo: mettendo mani al portafoglio per acquistare grandi campioni. Si dovrebbe partire da un allenatore bravo, di esperienza, carismatico, con il quale condividere una grande campagna acquisti: la difesa, che è un colabrodo, sembrerebbe tutta da rifare, con priorità assoluta per i due terzini; a centrocampo ci vorrebbe un leader con le palle, dubito che Aquilani possa esserlo, e non sembra capace di esserlo neanche Melo, forse solo Marchisio è da tenere; in attacco, sembra buono l’acquisto di Matri, ed è da riscaqttare Quagliarella a meno che l’infortunio non ne abbia minato le capacità, mentre è da cedere l’inguardabile Iaquinta, uno scarpone come pochi del tutto privo della capacità di controllare il pallone. Insomma, un sacco di giocatori, anche profumatamente pagati, non sono da Juve.

Ma è tutto il nostro calcio che va male. E’ normale, a suo tempo chi ora vince ha scelto di affossare chi era migliore anziché percorrere la strada del proprio miglioramento. Oggi, a vincere sono i mediocri, così come mediocre è diventato il nostro campionato. Partite brutte, giocatori poco bravi: chi comprerà il nostro prodotto, all’estero? Da dove verranno i soldi necessari per risalire la china?

Make a Comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: