SIM… SIM SALA BIM!

Posted on 19 novembre 2010. Filed under: economia, informatica, smartphone | Tag:, , , , , , |

La celebre (si fa per dire) formula magica del mago Silvan la prendo a prestito per eseguire il gioco di prestigio odierno: ecco, tra le mani ho una SIM, uno di quei minuscoli pezzettini di plastica-quasi-cartone che albergano dentro i nostri cellulari, donando loro la vita. La vedete?Ed ora attenzione: recito la formula magica… sim sala bim! Magia, la SIM è sparita, dissolta nel nulla, non c’è più!

E’ quello che vorrebbero fare alcuni produttori di cellulari et similia: eliminare la SIM. Per essere più precisi, la vorrebbero integrare nell’hardware facendola diventare una periferica programmabile. Il loro ragionamento è questo: la SIM trasportabile da un cellulare ad un altro aveva senso per trasferire i dati utente, per esempio la rubrica. Ma adesso che i telefonini sono diventati oggetti molto sofisticati, e lo saranno ancora di più in futuro, dotati di giga di memoria interna, nessuno memorizza più i contatti nell’angusto spazio offerto dalla SIM, soluzione che non consente nessuna funzionalità avanzata e spesso non permette neanche l’inserimento per intero di nome e cognome! Allora, ecco il seguito del ragionamento, dotiamo i cellulari di una SIM fissa, non estraibile, ma programmabile: per cambiare operatore basterà farle leggere un file con i dati giusti. Sarà sufficiente, immagino, persino ricevere un SMS oppure un allegato email. Ci pensate? Siete, poniamo, con Vodafone; vi arriva una proposta da TIM che vi piace, perché vi consente di telefonare gratis 24 ore su 24 a vostra nonna; tramite SMS rispondete "ok" e subito vi arriva un SMS di risposta che automaticamente vi cambia l’operatore, vi mantiene lo stesso numero, vi cambia il piano tariffario con quello che avete scelto (per la felicità della nonna) e vi pulisce persino il display touch dalle impronte (vabbè, questo è impossibile!). Il tutto senza aprire il telefonino, sostituire la SIM con quella nuova, eccetera. Domanda: e se uno ha comprato un nuovo smartphone e vuole trasferire la SIM che ha in quello vecchio? Tranquilli, il trapianto d’organo si potrà fare lo stesso: si sposterà il file di configurazione da un dispositivo all’altro, tramite un PC oppure, per esempio, tramite bluethoot o collegando con un cavetto i due apparecchi (i produttori, è evidente, dovranno mettersi d’accordo su un protocollo standard di comunicazione). Tutto bene, allora? Non proprio, ci sono anche i contrari.

Per esempio, nel caso di guasto di un cellulare, potrebbe essere impossibile il trasferimento dei dati, mentre la cara vecchia SIM di cartone non avrebbe dato alcun problema. Inoltre: non tutti sono capaci di usare un PC, oppure non sempre ce ne è uno a disposizione, e gli eventuali metodi alternativi potrebbero essere troppo complicati per l’utente medio, che tipicamente non riesce neanche a configurare l’email. Infine i sostenitori della SIM tradizionale ricordano l’enorme successo del settore della telefonia mobile, ottenuto anche grazie a soluzioni semplici ma efficaci come, appunto, la SIM rimovibile.

Io mi chiedo: perché non farne una programmabile, ma anche rimovibile? Si avrebbe il meglio dei due mondi.

Intanto, mentre il dibattito infuria, può essere utile notare come i fautori della SIM incorporata coincidano con i fabbricanti di hardware, mentre contrari siano gli operatori telefonici. Per esempio, Apple spinge fortemente in direzione della SIM incorporata e si vocifera che il prossimo iPhone ne conterrà una. Gli operatori telefonici temono che la SIM hardware leghi troppo il cliente al produttore del telefono anziché all’operatore telefonico, cedendo di fatto al primo la gestione della clientela.

Come vedete, in ballo (come sempre) non c’è solo la praticità o la convenienza di una soluzione o l’altra per l’utente finale, essendovi invece gli interessi commerciali ed industriali.

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: