LA FRANCIA “SVELA”

Posted on 15 settembre 2010. Filed under: politica, società | Tag:, , , , , , |

La Francia ha appena approvato una legge che proibisce il burqa in tutti i luoghi pubblici. I trasgressori saranno puniti con multe fino a 150 euro, mentre pene pesantissime sono previste per chi costringe una donna ad indossare il burqa contro il proprio volere: fino a un anno di carcere e 30.000 euro di multa. Sono previste eccezioni per i motociclisti che portano il casco, per il carnevale, per i medici che indossano una mascherina, e via discorrendo. A votare la legge, voluta fortemente da Sarkozy, è stato tutto il centrodestra, mentre la sinistra si è astenuta. Si attende anche il giudizio del Consiglio Costituzionale, previsto nelle prossime settimane. La norma, che non menziona esplicitamente il burqa, entrerà in vigore tra sei mesi.
Questa notizia ha destato in me sensazioni contrastanti. Per prima cosa devo confessare che trovo il burqa raccapricciante: non capisco come un essere umano possa non dico condividere, ma anche semplicemente accettare di vivere sotto un pesante tendaggio che ne oscura completamente il corpo. Nel caso di una donna, poi, significa ammettere che la propria figura ha in sé qualcosa di peccaminoso, di vergognoso che è necessario sottrarre alla vista delle persone estranee. Totalmente inaccettabile. Oppure significa implicitamente che la donna è proprietà di un maschio, ambita ma inferiore all’uomo, che esercita un diritto di esclusiva talmente potente da ricomprendere persino l’immagine del volto.
Da amante delle libertà individuali quale sono, mi dico anche, però, che ognuno dovrebbe essere libero di vestirsi come gli pare, persino con una tenda sopra la testa.
Ma questo è il punto: queste donne che indossano il burqa, lo fanno per libera scelta o perché costrette da qualche familiare? Non sono forse a oppresse da un padre/marito padrone della peggiore specie? Ed aggiungo: qualora consenzienti, siamo proprio sicuri che il loro consenso non sia frutto di ignoranza, di semplice acquiescenza nei confronti di una tradizione che viene ritenuta giusta solo perché avrebbe fondamento religioso? (Uso il condizionale perché sembra che in realtà la religione mussulmana non preveda obbligatoriamente l’uso del burqa. Quando sono stato in Turchia, per esempio, ho visto numerosi veli islamici, praticamente donne con il capo coperto ed un abito che copre tutto il corpo, ma pochissimi burqa). La deputata italiana Souad Sbai di FLI, di origine marocchina, sostiene che proprio per questi motivi – per evitare queste odiose forme di oppressione e prevaricazione – è necessaria anche da noi l’approvazione di una legge simile. Il progetto di legge esiste già da tempo, ma non è stata ancora discussa. Sotto questo punto di vista, sarei assolutamente favorevole ad una proibizione per legge del burqa. Oltretutto mi sembra condivisibile ed irrinunciabile il principio per cui i mussulmani che vengano a vivere in occidente debbano non solo rispettare le nostre leggi, ma anche adeguersi ai nostri standard di civiltà, pur nel rispetto della libertà di religione che è uno dei capisaldi delle democrazie occidentali. Come conciliare quindi un eventuale divieto, anche in Italia, di indossare il burqa , con la tutela dei diritti individuali e religiosi?
Secondo me la risposta c’è ed è in una legge in vigore sin dal 1975 che, per motivi di ordine pubblico, vieta di andare in giro con il volto celato. Im base a questa legge, anzi, andare in giro con il burqa, in Italia, dovrebbe considerarsi già proibito.

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: