FINI STRATEGIE

Posted on 30 luglio 2010. Filed under: politica | Tag:, , , , , |

La rottura tra Fini e Berlusconi appare sempre più insanabile. È notizia di oggi che con molte probabilità i finiani formeranno un gruppo autonomo, uscendo dal PDL, di cui si starebbe già cercando il nome. Da parte sua Berlusconi, facendo buon viso a cattivo gioco, per salvare il salvabile e non far cadere il governo si è affrettato a dire che non c’è crisi e che non avrà alcun problema a lavorare con i ministri finiani, che resteranno al loro posto “perché stanno lavorando bene”: in questo modo, però, ha di fatto sancito ed ufficializzato la separazione politica con il cofondatore del PDL.
La parabola di Fini merita la massima attenzione. Il Presidente della Camera si è reso conto (del resto, non ci voleva molto) che la posizione di Berlusconi, e le posizioni da lui assunte, sono ormai insostenibili. Le “voglie” vagamente dittatoriali del Presidente del Consiglio, la continua e forzosa vis polemica del medesimo, lo fanno assomigliare sempre più al protagonista di quel detto secondo il quale un dittatore è un uomo che cavalca una tigre ed è costretto a cavalcarla per sempre perché, qualora decidesse di fermarsi e scendere, la tigre lo divorerebbe. Berlusconi è ormai prigioniero del suo stesso cliché, è un uomo stanco che deve passare tutto il tempo a difendersi da attacchi continui, alcuni giustificati altri meno, ed ha necessità che il “suo” partito azienda ubbidisca ed i “suoi” uomini si comportino da veri yes-men. Tutto ciò non può andare bene ad un politico navigato come Fini che, ci scommetterei, non vede di buon occhio neanche il forte sodalizio con la Lega.
In più Fini da tempo su argomenti anche scottanti ha operato una vera e propria svolta in senso laico e liberale, incontrando – ironia della sorte – i favori della sinistra, lui che fino a poco tempo fa era bollato come “neo-fascista”.
Ecco il paradosso della situazione: Fini ha operato ai danni di Lega e PDL un vero e proprio sorpasso a sinistra, ed in un momento storico in cui tutti tendono a raggrupparsi il più possibile al centro per motivi elettorali, non si tratta di una impresa da poco. Il neo-movimento finiano, comunque si chiamerà, sarà più al centro di PDL e Lega e potrà raccogliere i favori di PD e UDC, aprendo scenari tanto suggestivi quanto inconsueti. Fantapolitica? Staremo a vedere.

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • I’m thinking, please do not disturb!

  • Il mio spazio su Smugmug

  • Immetti il tuo indirizzo di posta elettronica per essere tenuto aggiornato sui nuovi post.

    Segui assieme ad altri 19 follower

  • NO ALLA CENSURA ED ALLE LEGGI SPECIALI PER INTERNET

  • Meta

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: