IL TELEFONO CHE NON TELEFONA

Posted on 16 luglio 2010. Filed under: informatica, internet | Tag:, , , , |

Osservando, da appassionato di tecnologia, l’evoluzione dei terminali mobili (i cosiddetti telefonini, i più ricchi di funzioni definiti smartphone), non ho potuto fare altro se non prendere nota della continua ed incessante aggiunta di caratteristiche che, con la telefonia vera e propria, non hanno nulla a che vedere. Ebbene?, si dirà. È vero, la telefonia pura e semplice è ormai agonizzante, ma non è qui che voglio arrivare.
Tutto è cominciato, secondo me, con gli SMS: quello che doveva essere solo un sistema tecnico di comunicazione interno al fornitore di servizi, si è trasformato presto in una funzionalità imprescindibile, e gli utenti hanno iniziato così ad usare il cellulare in un
modo alternativo rispetto alla comunicazione vocale. Nel frattempo il telefonino aveva già incorporato la funzione di orologio, sveglia, persino calendario. E che ci fai con un calendario se non puoi segnarti gli appuntamenti, i promemoria, eccetera? Ecco quindi la necessità di implementare una sorta di agenda personale.
Poi gli SMS si sono trasformati in MMS: non solo la possibilità di inviare poche righe di testo, quindi, ma anche foto, musiche, filmati… Ma dove la trovi tutta questa roba? Come la produci? Ed ecco che il nostro fido ex-semplice telefonino è diventato capace di scattare fotografie, girare video, riprodurre MP3, e poi di seguito: collegarsi ad internet, gestire le email, installare programmi (io sto scrivendo con un iPhone su cui è installata una applicazione per bloggare su WordPress, mentre sto viaggiando in treno).
Oggi, al momento di comprare un telefonino (ops! volevo dire smartphone) scorriamo avidamente tutte le caratteristiche tecniche senza accorgerci che quelle tipiche della comunicazione vocale sono passate in secondo piano: ci interessano le capacità di connessione, il Bluetooth ed il wifi, la memoria, la risoluzione della fotocamera integrata e del display, il sistema operativo, la disponibilità di software aggiuntivo, il browser web, il client email, la compatibilità con il nostro social network preferito, e chi più ne ha più ne metta. Scherzando fra me e me, ma poi neppure tanto per scherzo, mi sono detto che prima o poi qualche produttore altamente innovativo avrebbe introdotto la killer application, la funzionalità definitiva: il telefono che, in aggiunta a tutto il resto, consente di effettuare telefonate. Pensate, basterà digitare un numero per iniziare una chat vocale!
Un passo in avanti in questa direzione, sia pure involontario, lo ha fatto la Apple: in attesa del telefono che telefona, ha prodotto quello che non telefona, ma fa in modo eccellente un sacco di altre cose. Infatti il nuovo iPhone 4, come lo prendi in mano per telefonare, perde il segnale, e lo perde (se debole) del tutto. Pazienza, si potrà sempre sentire una canzone, scattare una foto, navigare in internet col wifi. Clamoroso errore di Apple? Certamente. Proprio oggi Apple dovrebbe tenere una conferenza stampa sull’argomento. Non c’era modo migliore di sputtanare un prodotto altrimenti eccellente. Purtroppo i progettisti, tra tutte le funzioni possibili immaginabili, hanno trascurato quella telefonica. Perfettamente in linea con la tendenza attuale.

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: