ALDO BUSI, ESPULSO DA TUTTE LE SCUOLE DEL REGNO

Posted on 18 marzo 2010. Filed under: società, spettacoli | Tag:, , , , , , , |

Io sono uno che guarda pochissimo la televisione. Il mio (purtroppo poco) tempo libero lo passo più volentieri davanti a un PC che non davanti un televisore. Guardo solo partite di calcio, telegiornali e film. Odio le trasmissioni cosiddette di intrattenimento, che trovo adatte ad un pubblico di minorati mentali cerebrolesi, ed i reality show, che su di me hanno un effetto puramente lassativo 😉

Pertanto, di Aldo Busi cacciato non solo dall’isola dei famosi, ma anche da tutte le trasmissioni RAI (e Mediaset, vogliamo scommetterci?), non me ne potrebbe fregare di meno. Motivo di interesse può essere il motivo dell’esclusione: avrebbe (io le parole non le ho sentite) dileggiato il Papa, e questo in Italia è uno degli atti più gravi in assoluto che si possano commettere. Avrebbe, dicono altre fonti, anche violato le regole contrattuali, il che la dice lunga sull’aspetto “reality” di certe trasmissioni. Povero Busi, in RAI non si può parlare male del Papa, si rischia l’ostracismo perenne e, in un’epoca in cui si esiste solo se si è presenti in TV, si rischia l’oblio e la cancellazione dalla memoria umana. Fanno un po’ pena le parole che avrebbe detto: “mi troverete in libreria”, in questi tempi bui in cui un culo di velina fa più notizia dello scandalo pedofilia che ha colpito la chiesa cattolica e di un direttore di TG che falsifica una notizia per compiacere il proprio “editore”. Busi è un artista, è uno scrittore, è gay, è un libero pensatore, ed è anche una “macchietta”: lo hanno ingaggiato solo per questa ultima caratteristica, si sono trovati a fare i conti con tutte le altre, cui il nostro amico avrebbe dovuto rinunciare per contratto. Così va il mondo, direbbe Voltaire.

Ma a me, nel leggere le frasi irose di chi plaude alla cacciata, è tornato in mente un episodio di quando frequentavo il liceo, o forse era il ginnasio. A leggere frasi tipo: “cacciato da tutte le trasmissioni RAI”, “eliminato da tutti i canali ed i palinsesti”, mi è tornato in mente un buffo Preside che, per dare vigore alle proprie minacce, nella foga si lasciò sfuggire la seguente frase: “espulso da tutte le scuole del regno“. Non sono così vecchio, il regno era finito da un pezzo ed eravamo in piena repubblica, la frase non era diretta a nessuno in particolare ma aveva solo lo scopo di illustrare la peggior pena che si potesse subire. Proprio come “essere cacciati da tutti i palinsesti RAI, presenti e futuri”.

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: