No al burqa?

Posted on 26 gennaio 2010. Filed under: politica, società | Tag:, , , , |

Nell’immaginario occidentale la donna è seducente, truccata, colorata, poco vestita. Le donne occidentali fanno di tutto per migliorare la propria immagine ed apparire le più attraenti possibili. L’esatto contrario, insomma, della donna islamica totalmente celata alla vista da un burqa. La Frsncia sta discutendo una legge che vorrebbe proibire il velo islamico nei mezzi pubblici di trasporto ed altri luoghi pubblici; in ballo c’è la libertà personale ed individuale, di cui fa parte anche quella religiosa, la cui tutela impedirebbe simili divieti, ma anche la laicità dello stato, la parità tra uomini e donne, ed in generale il senso di rigetto verso un costume che appare degradante ed umiliante. Anche in altri paesi se ne sta discutendo. In Italia, vorrei ricordare che esiste una legge contro il terrorismo che vieta di andare in giro con il volto coperto. Dovrebbe essere sufficiente il suo rispetto per disciplinare la questione. Altrimenti, sarei favorevole ad una legge che proibisse il burqa in ogni luogo pubblico (a casa propria ognuno si veste come vuole) perché per me è inaccettabile che un essere umano sia costretto, dai familiari oppure da un credo religioso, ad andare in giro vergognandosi del proprio aspetto e della propria figura. Perché un simile divieto venga capito ed accettato anche da chi proviene da diverse culture, deve essere centrale il concetto di laicità dello stato e di superiorità della legge, principi validi erga omnes ma che siamo ben lontani, noi italiani, dal mettere in pratica: basti vedere il progetto di legge che dovrebbe rendere obbligatorio il crocifisso negli stessi luoghi dove si dovrebbe proibire il burqa. Appare evidente che così le cose non possono funzionare, con uno stato laico solo a metà e che si ispira ai principi laici solo quando gli fa più comodo e solo quando ci si riferisce a religioni diverse da quella cattolica.

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Una Risposta to “No al burqa?”

RSS Feed for CRONACHE AUTOMATICHE Comments RSS Feed

allora, esiste uno stato, mi pare si chiami vaticano, che impone alle donne il velo e abiti informi, incolore
è vero che il volto si vede, ma se parliam di costrizioni imposte da un credo religioso, credo che la “libertà” delle suore di andar in giro col velo non sia diversa da quella delle donne mussulmane che lo vogliono, di andar in giro con veli o burqa … il punto è appunto la libera scelta … e che qualcuno possa imporre una libera scelta mi pare quanto meno curioso

credo si chiami ossimoro, che a volte, a sapere cose “marginali”, come ad esempio cosa sia un ossimoro, si viene a capo di un sacco di cose

nessuno può impormi un velo, cristiano o mussulmano o … e nessuno può impormi di non indossarlo fin tanto che non compio reati

c’è una legge che impedisce di girare a volto coperto, è la legge di paesi che non han una determinata fede religiosa con la quale devono imparare a fare i conti, che il mondo si rippiciolisce di giorno in giorno … e c’è il diritto, nei paesi che pensavano di convertire il pianeta al loro dio e quindi non si son mai confrontati con altro, a professare la religone che si vuole

c’è la libertà di andar vestite come “escort” senza esserlo e quello di mostrare il villoso petto a camicia aperta …( beh ora il depilato petto … a proposito di “libere scelte” fatte senza influenze altrui …)

ok il bruqa copre il viso e può essere un problema identificare le persone …avevo messo sul mio blog, questo ed un ‘altro, la foto di un bambino affetto da Noma, il volto devastato, mi è stato intimato di rimuovere/velare quel volto, perchè “sgradevole”

un volto deforme può girare velato, ufficialmente per permettere alla persona di non esporsi, in verità per evitareci di doverci confrontare con il dolore altrui

siamo ipocriti fino al midollo … nessuna donna “velata” rifiuterebbe di mostrarsi ad un’altra donna …organizziamoci e rispettiamo le differenze, senza dar per scontato che quel che non ci somiglia è sbagliato ed è un’imposizione

cosa scegliamo liberamente “noi”? ci battezzano che neppure ancora sappiamo di esser nati … votiamo ma non possiamo scegliere chi eleggere … quest’anno tutti in viola, “non si vive senza quel telefonino/televisore/auto…”

ma di che parliamo?


Where's The Comment Form?

  • I’m thinking, please do not disturb!

  • Il mio spazio su Smugmug

  • Immetti il tuo indirizzo di posta elettronica per essere tenuto aggiornato sui nuovi post.

    Segui assieme ad altri 19 follower

  • NO ALLA CENSURA ED ALLE LEGGI SPECIALI PER INTERNET

  • Meta

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: