Ma Schifani, Internet, l’ha mai usato?

Posted on 18 dicembre 2009. Filed under: internet, politica | Tag:, , , , |

E su Facebook, il sitone di cui tutti parlano e che gli ignoranti confondono con Internet, c’è mai stato? La domanda sorge spontanea dopo aver letto le farneticanti parole del Presidente del Senato, secondo cui Facebook (e quindi, per dirla con altre parole, tutto il cosiddetto “web 2”) sarebbe più percoloso delle organizzazioni terroristiche che operavano negli anni ’70. Considerazioni che non meriterebbero altro se non un “roftlone” ma che, purtroppo per noi, nascondono neanche tanto bene una tentazione autoritaria, repressiva, censoria, frutto di ragionamenti superficiali e della ignoranza. Cominciamo con l’osservare che siamo l’unico Paese dell’Unione europea a voler imporre “un giro di vite” sul web (come se Internet fosse solo web) e che, per quanto riguarda il resto del mondo, siamo in buona compagnia di dittature quali quella iraniana e quella cinese. Complimenti a Schifani, ci vuol far fare un passo indietro tra i più lunghi della storia! Ma ammettiamo che il nostro eroe negativo riesca ad oscurare Facebook: scoprirebbe – lui – che esistono altre decine, per non dire centinaia di “pericolosissimi” poli di aggregazione: e che cazzo, li censuriamo tutti? Uno posta una caricatura di Berlusconi su Flickr, tanto per fare un’ipotesi, e oscuriamo Flickr?Ma Schifani cosa pensa che sia Internet, lo sgabuzzino di casa sua? Ho letto anche che il disegno di legge (saggiamente si è deciso di non intraprendere la strada del decreto) potrebbe prevedere anche una sorta di autoregolamentazione condivisa con i provider. Cosa alla quale sono contrarissimo perché finirebbe con introdurre il principio che i fornitori di accesso sono in qualche modo responsabili dei contenuti e delle attività degli utenti, mentre invece se vogliamo mantenere intatte le nostre libertà digitali dobbiamo sostenere che il provider è neutrale così come neutrale deve rimanere la struttura della rete. Ma chi gliele spiega queste cose a Schifani che, è evidente, in tema di Internet è un niubbo? E poi, chi decide cosa è istigazione alla violenza o peggio all’odio? Sono termini generici che lasciano troppa libertà intepretativa a chi decide e ricordano molto le condanne per “comportamento antisovietico” che il governo comunista russo di una volta comminava ai dissidenti per mandarli in Siberia. Ma insomma, se un giornale insulta qualcuno, si chiude l’edicola invece di agire contro l’autore delle ingiurie?Ma
insomma, che gli dice il cervello a Schifani?l

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Una Risposta to “Ma Schifani, Internet, l’ha mai usato?”

RSS Feed for CRONACHE AUTOMATICHE Comments RSS Feed

Il problema è che non solo lui non ha mai usato internet, ma che la maggior parte dei politici italiani non lo ha mai fatto.


Where's The Comment Form?

  • I’m thinking, please do not disturb!

  • Il mio spazio su Smugmug

  • Immetti il tuo indirizzo di posta elettronica per essere tenuto aggiornato sui nuovi post.

    Segui assieme ad altri 18 follower

  • NO ALLA CENSURA ED ALLE LEGGI SPECIALI PER INTERNET

  • Meta

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: