Aiuto, paura: aleggia la censura

Posted on 15 dicembre 2009. Filed under: internet, politica, società | Tag:, , |

Ho sempre odiato ogni forma di censura, per cui immaginate con quale spirito possa sentire il ministro Maroni dire che sono allo studio provvedimenti per oscurare siti “che inneggiano alla violenza”. Tutto trae origine dall’increscioso episodio che ha colpito il premier Berlusconi e, al fine di scansare ogni equivoco, ripeto qui le parole di Bersani, che condivido: condanna senza se e senza ma. Ci mancherebbe che un rappresentante politico liberamente eletto con voto popolare, non importa di quale partito ed è persino secondario che si tratti del presidente del consiglio, non possa in sicurezza tenere un comizio; dirò di più, ci mancherebbe che in questo paese non si potesse tranquillamente esprimere una opinione senza che qualcuno, di idea contraria, finisca con il tirarti un soprammobile tra i denti.
La censura non è la soluzione a questi mali. La censura non è una soluzione a niente. E non mi si venga a dire che se si commette un reato tramite un mezzo, nella specie ingiurie o peggio istigazione alla violenza, bisogna eliminare il mezzo. Nella fattispecie, allora, dovremmo vietare la vendita di statuette della madonnina… Quanti reati si commettono grazie all’uso del telefono? Togliamo allora tutti i telefoni, cellulari compresi, dalla circolazione?
Inoltre: come si decide se un sito inneggia alla violenza oppure se è una semplice goliardata? Chi lo decide? Come evitare il sospetto di voler colpire solo i siti nemici a favore di quelli amici? Insomma, si tratterebbe di una svolta autoritaria della quale, fossi io a decidere, farei tranquillamente a meno. Se poi viene commesso un reato grazie ad Internet, si svolgano le dovute indagini e si punisca il colpevole, esattamente come si fa sempre. Non vedo la differenza, se non nel fatto, ormai assodato, che Internet fa paura a chi non la conosce. Ed in effetti, a sentir parlare alcuni esponenti governativi, che fanno confusione tra siti, blog, Facebook mettendo tutto in un unico calderone lamentandosi dei “problemi tecnici” che impediscono di imbavagliare la rete, si capisce che il vero problema, gravissimo, è proprio l’ignoranza. Spero che non facciano errori gravissimi ed irreparabili.

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: