FILM: ZOMBIE STRIPPER

Posted on 8 dicembre 2009. Filed under: spettacoli | Tag:, , , , , , , |

Locandina
La locandina di “Zombie Strippers”

Sono un grande appassionato di cinema, da sempre, e prediligo i film d’Autore, cosiddetti impegnati, senza tralasciare il genere horror ed anche i B-Movie, ovvero le produzioni che non possono contare su grandi finanziamenti ma che certe volte danno origine a veri e propri capolavori, film unici nel loro genere e spesso irripetibili. Oggi all’ora di pranzo mi sono sintonizzato su Cinema Max HD di Sky, canale deputato al genere horror, ed ho visto (anche se iniziato da poco) questo film di cui voglio parlare, Zombie Strippers, horror demenziale sexy umoristico.  La regia ma anche la fotografia e la produzione in generale sono di Jay Lee; tra gli attori spicca Robert Englungd, noto per aver impersonato Freddy Krueger nella serie Nightmare, ed anche la pornostar Jenna Jameson. Ragazzi, per me questo film è stato una delizia per gli occhi! Entusiasmante. Ma partiamo dalla semplice trama…

Il Presidente americano Bush, eletto per l’ennesima volta, appoggiato dal governatore della California Skwarzhenegger (o come cavolo si scrive), dichiara guerra a mezzo mondo. L’arma segreta? Un virus che dovrebbe resuscitare i soldati morti rendendoli zombie. Ma qualcosa va storto… il virus esce dal laboratorio segreto dove è stato sviluppato e finisce con l’infettare una spogliarellista in un locale di lap-dance.  Tralascio i particolari di come ciò sia potuto accadere, non ha nessuna importanza! Fatto sta che la spogliarellista zombie riscuote un gran successo perché ha una incredibile carica sexy; peccato che dopo ogni esibizione inviti qualcuno tra il pubblico dietro le quinte per poi divorarlo con grande spargimento di sangue. Visto il successo, altre spogliarelliste decidono di farsi trasformare in zombie, con il consenso del padrone del locale che sta facendo soldi a palate e che rinchiude in una specie di prigione i clienti trasformati a loro volta in zombie. Finché, com’è ovvio, le cose precipitano, il sangue scorre a fiumi, alla fine l’esercito interviene e tutto torna alla normalità, se non fosse che una testa mozzata dentro un sacchetto è ancora capace di mordere…
Il film è un miscuglio di scene orrendamente splatter, clamorosi effetti speciali, situazioni e battute umoristiche, atmosfera cupa ma demenziale, siparietti sexy con belle fanciulle nude (tette e culi a volontà). Il divertimento è assicurato allorché, visto il successo della prima stripper zombie, le altre si sentono spinte ad emularla, come se si fosse improvvisamente instaurato un nuovo canone di bellezza. Ed in effetti il pubblico è estasiato nel vedere queste ragazze con la pelle ed il corpo che poco alla volta, ma inesorabilmente, si degrada nel corso del film diventando grinzoso, cadente, ricoperto di lacerazioni e ferite, i denti gialli, gli occhi scuri. Le immagini disgustose abbondano, lo splatter regna sovrano, il cattivo gusto (nel senso di kitsch) trova qui la sua apoteosi. Le zombie strippers litigano tra loro con insulti demenziali, memori della rivalità che c’era quando non erano ancora zombie, il padrone del locale si frega le mani per il successo e pensa solo a trarre vantaggio dalla situazione, le stripper ancora vive si guardano allo specchio e si sentono brutte. Jenna Jameson si infila palle da golf e da biliardo nella passera e le spara contro la rivale. Se lo schifo non prende il sopravvento, possiamo ammirare pelle tranciata a morsi, teste scoperchiate con il cervello in bella vista, gambe scuoiate con la pelle tirata giù come pantaloni e le osse lasciate scoperte, e chi più ne ha più ne metta.
Insomma, un film assolutamente da evitare se l’horror-splatter vi disgusta e se il demenziale vi irrita, altrimenti siamo assolutamente di fronte ad un must! Non un capolavoro dell’arte cinematografica, non esageriamo, ma sicuramente uno di quei B-Movie seriamente candidati a diventare cult con il passare degli anni.
Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • I’m thinking, please do not disturb!

  • Il mio spazio su Smugmug

  • Immetti il tuo indirizzo di posta elettronica per essere tenuto aggiornato sui nuovi post.

    Segui assieme ad altri 18 follower

  • NO ALLA CENSURA ED ALLE LEGGI SPECIALI PER INTERNET

  • Meta

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: