RECENSIONE E-BOOK READER “LEGGO” DI IBS

Posted on 27 febbraio 2011. Filed under: informatica | Tag:, , , , , , , , , , , , , |

LeggoNegli Stati Uniti gli ultimi due anni hanno visto il boom dei libri digitali, fruibili tramite dispositivi elettronici con schermi non retroilluminati, che simulano l’aspetto di una pagina stampata. La tecnologia usata è chiamata e-ink (inchiostro elettronico) e l’ultima versione, la più aggiornata, denominata pearl, ha un contrasto migliore (lo sfondo della pagina è più bianco). Si tratta di schermi opachi, per non creare fastidiosi riflessi, solo in bianco e nero (tra poco li vedremo anche a colori, per esempio per leggere la versione elettronica di una rivista). Per chi vuole leggere libri, il bianco e nero non è certo una limitazione. Un’altra caratteristica di questi schermi è la loro lentezza, nel senso che non potrebbero, per esempio, riprodurre un filmato, cui però fa da contraltare un bassissimo consumo di energia. Credo che in effetti la pagina scritta, una volta visualizzata, consumi praticamente nulla, e che l’assorbimento di energia si abbia solo al cambio pagina. I caratteri sono nitidi come quelli di un libro appena uscito dalla tipografia, con il vantaggio che si può scegliere la loro grandezza ed anche il font (l’aspetto). Si tratta quindi di apparecchi specializzati destinati alla lettura.

Il leader mondiale, per quanto riguarda gli e-book, è Amazon, da poco operante anche in Italia ma non per i libri elettronici, la cui vendita dovrebbe iniziare verso metà di quest’anno. Amazon vende un proprio lettore, il famoso Kindle, di ottima qualità e prezzo conveniente. Il Kindle, purtroppo, non supporta tutti i formati di e-book, supporta ovviamente un formato proprietario di Amazon ma, per esempio, non il formato epub, che in Italia va per la maggiore. Per cui, il futuro consumatore nostrano dovrà attendere la piena operatività di Amazon sul nostro mercato, altrimenti l’acquisto di un Kindle è del tutto inutile.

Questa dei formati è una storia che va brevemente approfondita. Ce ne sono molti e la loro esistenza è dovuta alle varie forme di protezione digitale dei contenuti adottata dai vari editori. Infatti ogni libro acquistato ha all’interno una forma di drm (digital right management) che ne limita o impedisce, per esempio, la duplicazione, l’utilizzo su un computer diverso da quello tramite cui è stato acquistato, la stampa, e compagnia bella. Diciamo la verità, per il consumatore è una bella rottura di palle, ma l’industria editrice (analogamente a quanto hanno fatto quella musicale e quella cinematografica) sembra più preoccupata a contrastare la pirateria anziché rendere la vita facile agli acquirenti e sviluppare un business attraverso questa nuova forma di fruizione dei contenuti. Non è escluso che qualche editore in cuor suo speri nel fallimento dell’editoria digitale. Tuttavia quest’anno (il 2011) dovrebbe passare alla storia come l’anno dell’esplosione degli e-book in Italia. La scelta sta diventando amplissima, praticamente tutti i nuovi titoli sono acquistabili in digitale così come buona parte dei testi già pubblicati. Per quanto riguarda i libri non più tutelati dal diritto d’autore, ci sono posti da cui poterli scaricare gratuitamente (per esempio, dal Progetto Gutemberg).

Purtroppo sul fronte del prezzo del singolo libro c’è da stare poco allegri, e non si capisce perché. Il risparmio rispetto al libro stampato, quando c’è, è irrisorio; se consideriamo poi che il libro analogico (chiamiamolo così) spesso lo si trova scontato anche del 30% o 50%, può capitare che il libro digitale finisca col costare di più. E’ una assurdità se pensiamo che i costi sostenuti dall’editore dovrebbero essere molto più contenuti nel caso della vendita digitale: niente costi di stampa, niente costi di distribuzione e trasporto. Forse è proprio vero che la paura della pirateria fa sì che nessun editore spinga molto sul digitale. Si tratta di pura miopia industriale.

Se il fattore economico almeno per ora non gioca a favore dell’acquisto elettronico (speriamo che un domani non troppo lontano le cose cambino), per quale motivo oggi come oggi si dovrebbe optare per l’acquisto di un e-book reader? Be’, innanzitutto il peso: pensate a portarvi dietro in viaggio, per esempio, un paio di libri che state leggendo contemporaneamente. Pensate al peso, agli ingombri, alla copertina che si sgualcisce, le pagine che si staccano, la rilegatura che va a puttane… Con un lettore di libri digitali, ci si può portare dietro una intera biblioteca grazie ad un dispositivo del peso di pochi grammi, che si può tenere con una mano sola anche quando si gira pagina e la pagina è sempre perfettamente piana. Se poi, come me, si è appassionati di gadget elettronici ed informatici, questo può essere un altro punto a favore dell’acquisto. Chi invece è un incurabile romantico che ama il leggero rumore delle pagine sfogliate, l’odore di inchiostro, colla e stampa di un libro nuovo appena uscito dalla tipografia, probabilmente farà bene a pensarci due volte.

Internet Book Shop (per gli amici IBS) è un sito italiano specializzato nella vendita di libri (ma anche musica, DVD, ed altro) che più deli altri ha mostrato di credere in questa tecnologia e nel futuro di questo mercato, arrivando a commercializzare un proprio lettore di e-book (chiamato Leggo) dotato di caratteristiche interessanti, ad un prezzo non proprio basso ma competitivo. Ho aderito a questa offerta ed ora (dopo alcuni ritardi che hanno colpito la distribuzione) l’aggeggio è nelle mie mani da tre-quattro giorni. Siccome Leggo ha destato molto interesse e suscitato curiosità nei forum e nei grippi di discussione specializzati, ho deciso di scrivere questa recensione. Intanto, ecco le caratteristiche generali: schermo non di ultimissima generazione (quindi non di tipo pearl) da 6”, risoluzione 800 x 600, 16 livelli di grigio; connessione bluetooth e wi-fi; connessione 3G (rete telefonica digitale) grazie ad una SIM integrata i cui costi telefonici sono a carico di IBS quando la si usa per accedere al negozio on-line, per acquistare e scaricare libri; funzione text-to-speech in numerose lingue, tra cui l’italiano; 2 GB di memoria, di cui uno per la memorizzazione; riproduzione di file musicale tipo mp3 (anche in background mentre si legge); schermo sensibile al tocco, ma tramite un pennino in dotazione; presa per collegamento via USB ad un PC; slot per l’inserimento di una scheda di memoria MicroSD fino a 32 GB; vocabolari in varie lingue (funzione che verrà implementata prossimamente); possibilità di prendere note (funzionalità che non ho ancora testato); batteria incorporata ricaricabile con autonomia sino a 14.000 cambi pagina; altri software in dotazione, di cui dirò tra poco. Come si vede, si tratta di caratteristiche tecniche di tutto rilievo. Peccato per lo schermo non di ultimissima generazione: altrimenti sarebbe stato davvero perfetto. Anche se è marcato Leggo IBS,  il lettore è in realtà prodotto da un’azienda ucraina, la PocketBook, ed è il modello 603 Pro. Su internet potete trovare molte notizie al riguardo grazie a San Google (anche video su YouTube).

La confezione è piuttosto curata. Il tutto è contenuto dentro una scatola di cartone (sembra quasi un libro!) di colore blu, con la scritta: POCKETBOOK pro eReader – Special edition (in basso. In alto c’è leggo ibs Prodotti e servizi per la lettura). A parte viene fornito un bel caricatore della Belkin per la ricarica ad una presa di corrente, mentre nella confezione c’è un cavetto USB per la connessione (e contestuale ricarica) ad un PC. Oltre al lettore vero e proprio, viene fornita anche una custodia a busta con la parte che ricopre lo schermo debitamente irrobustita ed irrigidita, in modo da minimizzare il più possibile il rischio di danni.

Una volta preso in mano, il lettore restituisce una sensazione positiva per robustezza e qualità dell’assemblaggio. Le plastiche sono calde al tatto, non ci sono scricchiolii né giochi tra le parti che lo compongono. L’azionamento dei tasti è preciso senza falsi contatti. Si percepisce distintamente una attenta cura costruttiva. In mano sembra di avere una cornice bianca per fotografie, se non fosse per il peso superiore e lo schermo in cui si legge, ad apparecchio spento: leggo ibs, con sotto il disegno di una piuma. Le istruzioni precisano che in questo stato, nonostante la scritta ed il disegno, non c’è consumo di corrente. Nella parte superiore troviamo, da sinistra a destra, uno switch per l’abilitazione delle connessioni wi-fi e bluetooth, il pulsante di accensione, che se premuto brevemente funge anche da blocca schermo, ed il pennino per le funzioni touch infilato nel proprio alloggiamento. Il lato sinistro (tenendo il lettore in verticale) è privo di comandi. Quello destro invece presenta i bottoni AVANTI-INDIETRO, il tasto HOME per andare alla schermata iniziale (quella ritratta in foto) ed un altro tasto per andare all’indice del libro selezionato. Di fronte, proprio sotto lo schermo, spostato sulla destra (comodamente a portata di pollice) c’è un insieme di tasti: quello laterale di forma allungata riporta indietro al menù precedente; la corona con i tasti nelle quattro direzioni serve per spostarsi all’interno delle schermate e selezionare le funzioni, mentre il bottone centrale è il tasto OK di conferma. C’è da precisare che alla pressione dei tasti possono corrispondere comandi diversi a seconda di quello che si sta facendo, però in generale le funzioni sono quelle descritte. Lungo il lato inferiore troviamo due altoparlanti stereo, un forellino per il reset del sistema, l’uscita per le cuffie (non in dotazione), la presa mini USB e lo slot per la scheda di memoria formato microSD (lo stesso di molti cellulari).

Una breve pressione sul tasto di accensione e lo schermo si anima. Come ho già accennato la velocità non rientra tra le caratteristiche di questi sistemi, tuttavia il Leggo mi sembra abbastanza veloce. Pochi secondi ed appare (solo la prima volta) una schermata in cui inserire username e password per il sito IBS, nonché user ID e password per il sistema drm di Adobe. Queste due operazioni presuppongono che l’utente si sia già registrato presso i rispettivi siti, altrimenti bisogna farlo se si vuole procedere ad acquistare libri protetti con il sistema epub (il più diffuso in Italia). 

Una volta ottemperato a queste formalità, appare la schermata home del sistema. Troviamo, dall’alto in basso, una lista degli ultimi libri aperti che si modifica dinamicamente in base alle scelte di lettura operate dall’utente; un bottone ci collega al sito IBS; un menù ci permette di selezionare varie funzioni: andare all’elenco dei libri, effettuare una ricerca, inserire delle note, usufruire di alcuni programmini per lo svago, selezionate un file musicale da riprodurre e, infine, modificare alcune impostazioni, tra cui i parametri per la connessione wi-fi. Più in basso c’è un calendario ed una foto.

Scegliendo il menù SVAGO si accede ad un sottomenù che permette di lanciare alcuni programmini: una calcolatrice, il gioco degli scacchi, un orologio digitale a tutto schermo (in orizzontale), un programma per comporre schermate (che non ho ancora testato a fondo), il giochino Snake  (il classico serpentello che non bisogna far scontrare) dalla grafica piuttosto modesta, e per ultimo il Sudoku, di cui non sono assolutamente appassionato e che non sono neanche andato a vedere come funziona.

Quando apriamo un libro, per impostazione predefinita Leggo ci porta automaticamente all’ultima pagina letta. La qualità della lettura è a mio avviso molto buona, anche se uno sfondo più chiaro e meno grigio la avrebbe migliorata ulteriormente. C’è da dire che, secondo me, aver circondato lo schermo con una cornice bianca fa apparire lo schermo più grigio di quanto sia in realtà. Se la cornice fosse stata nera, sarebbe stato percepito come più bianco.

I tempi di reazione ai comandi sono veloci. Si allungano un po’ quando si apre un libro formato epub (l’unico da me testato) e quando si cambia capitolo, come se tutto il capitolo venisse caricato in memoria; il cambio di pagina invece è molto veloce, con un refresh (un istante in cui lo schermo diventa tutto nero) eseguito una volta ogni cinque pagine (questa impostazione può essere modificata). Il contrasto, non regolabile, è buono e l’esperienza di lettura è appagante. Tenendo premuti per due secondi i tasti destro e sinistro in fondo alla cornice, aumentiamo o diminuiamo la dimensione del testo. tenendo premuti per due secondi i tasti laterali di cambio pagina, andiamo avanti oppure indietro di dieci pagine anziché una. Premendo invece il tasto centrale OK, si apre un sottomenù che ci permette di azionare il text-to-speech, passare alla visione orizzontale, azionare lo zoom, effettuare una ricerca nel testo, ed altro. La voce che legge il testo è femminile, un po’ troppo meccanica e non molto espressiva, e sbaglia qualche accento. IBS ci avverte, nelle note, che in future release di aggiornamento del sistema operativo questi aspetti verranno migliorati e verranno inserite nuove voci; inoltre verranno abilitate alcune funzionalità già previste, ma non ancora operative: i dizionari e la possibilità di prendere note. IBS avverte che gli aggiornamenti saranno frequenti e quindi che il dispositivo verrà continuamente arricchito di funzionalità… staremo a vedere.

Precaricati all’interno del dispositivo troviamo il manuale di istruzioni in formato pdf e due libri gratuiti: La coscienza di Zeno di Italo Svevo e Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello. Con la memoria libera a disposizione, Leggo può contenere circa 1.500 libri; molti di più se installiamo una microSD per ampliare la memoria.

Ho acquistato Il profumo delle foglie di limone di Clara Sanchez dal sito di IBS. Ebbene, per colpa dei sistemi drm l’acquisto ed il download si rivelano un po’ macchinosi, ma per intenderci non è colpa di Leggo. Infatti si scarica prima una sorta di licenza; individuata poi la licenza nel sottomenù FILE di I MIEI LIBRI, si può procedere al download vero e proprio del libro. Un breve collegamento ad un server remoto autorizzerà il nostro dispositivo a fruire del testo acquistato, e finalmente potremo procedere alla lettura. Intendiamoci, il tutto dura pochi secondi, al massimo un minutino, ma è significativo di come si possano complicare inutilmente anche le cose più semplici. Cercando in internet infatti si trovano le istruzioni per ripulire un file epub da ogni traccia di drm. Si tratta naturalmente di una operazione illegale ed in quanto tale fortemente sconsigliata dal sottoscritto.

Per gestire i file epub e trasferirli sul nostro PC, occorre scaricare un programma gratuito dal sito di Adobe: Adobe Digital Editions. Sarà per gentile intercessione di questo software che potremo trasferire i libri da noi regolarmente acquistati nel rispetto dei limiti imposti dall’editore. Piuttosto irritante, ma non è colpa di Leggo, che anzi fa del suo meglio per essere compatibile con il maggior numero possibile di formati: PDF (anche drm), EPUB (idem), FB2, TXT, DJVU, RTF, HTML, PRC, CHM, DOC, TCR, FB2.ZIP. Il formato audio supportato è l’ mp3 e si possono visualizzare immagini (ovviamente in bianco e nero) nei formati JPEG, BMP, PNG, TIFF. Certo che con soli sedici livelli di grigio, la qualità del bianco e nero non sarà un granché. Per inciso, per la lettura di un testo sono invece ottimali.

Un’ultima parola sulla custodia: è di buona qualità, di un tessuto nero morbido tipo velluto all’esterno, verde nella parte interna, debitamente rafforzata ed irrigidita nella parte che protegge lo schermo.

Per concludere, sono soddisfatto del lettore Leggo commercializzato da IBS. Se ne cercate uno ricco di features, alcune delle quali però ancora non implementate, può fare al caso vostro. Nel mio caso sono state decisive alcune caratteristiche come l’ampia capacità di connessione e la possibilità di inserire una memoria di espansione. Se invece volete uno schermo di tipo pearl dovrete optare per altri apparecchi: si parla molto bene dell’ultimo Sony, ma costa più del Leggo senza avere né wi-fi né possibilità di utlizzare la rete telefonica 3G, per cui per caricare un libro in memoria e per acquistarlo diventa indispensabile il collegamento ad un PC tramite cavo.

About these ads

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

18 Risposte to “RECENSIONE E-BOOK READER “LEGGO” DI IBS”

RSS Feed for CRONACHE AUTOMATICHE Comments RSS Feed

Complimenti per il blog!

Spero avrai modo di ricambiare la visita sul nostro blog Vongole & Merluzzi, dove tra l’altro nell’ultimo post si parla di un libro appena uscito…

http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/03/02/time-of-life-and-others-marvellous-times-recensione/

Complimenti per la recensione, direi professionale ma con qualcosa di più, perché spesso il professionale è anche un poco asettico, o peggio: interessato. Nel tuo caso invece sembra di ascoltare un amico che ti spiega una cosa con pazienza. Per me leggerti è stato molto utile: ho deciso infatti che prima di comprare un ereader aspetterò di leggere ulteriori recensioni/spiegazioni nel tuo blog… Quindi grazie. Gianni

Ti ringrazio della recensione. E’ da “una vita” che si strombazzava in rete su questo e-book ma i vari ritardi nella consegna non ne avevano ancora resa possibile una. Come sempre il prodotto perfetto sembra lungi dall’essere in commercio. I prezzi sono ancora elevati e la qualità molto migliorabile… Ciao e ancora grazie!

Questa recensione mi ha convinto per l’acquisto del Leggo di Ibs.
Dopo averlo usato per quasi 2 mesi, dichiaro che è un ottimo acquisto e che appena arriveranno i primi aggiornamenti promessi da Ibs, Leggo dovrebbe emergere su tutti i Lettori.
Ciao Mario

Ricevo comunicazione: Iniziata la vendita della Penna Stilo per il “LEGGO” di Ibs al costo di Euro. 7,90 cadauna.
Per chi fosse interessato all’acquisto allego il Link: http://www.ibs.it/prodotti/elenco.asp?seq=EDT
Ciao Mario

Complimenti per la recensione! Seguirò il tuo consiglio dato in una replica sotto: aspetterò l’evoluzione tecnica degli e-reader e che i prezzi scendano un po. Penso che tutto dovrebbe avvenire a breve

Mi piacerebbe acquistare un ebook reader, anche se sono un’amante della carta….
il mio vicino di casa ha un kindle e come lettore di ebook è perfetto, mio marito ha un tablet a colori e per lavorarci, anche se lo schermo è da 7 pollici, va benissimo…. dovendo io lavorare con file word (con all’interno semplici tabelle) dove inserire dati (tipo voti della mestra ah ah ah) è possibile farlo con leggo della IBS? è così carino….che se potessi unire l’utile al dilettevole….
grazie e complimenti per la recensione!

Forse legge i file di word (dovrei riguardarmi le specifiche), ma non ha un word processor incoprporato, quindi non è assolutamente idoneo a fare il lavoro da te descritto.

grazie, fondamentale saperlo prima di comperarlo….a casa ho già un mac, un portatile, un netbook, un tablet…..mio marito mi spara se compero qualcosa di nuovo e che non mi serve veramente! Chissà se si preoccuperebbe così tanto se invece che libri e computer comperassi scarpe, vestiti e cosmetici!

vorrei capire se qualcuno ha già provato qualche firmware per pocketbook 603 pro e come è andata.
perderei volentieri la connessione 3g pagata per avere un prodotto che mi permette di leggere la mail dalla spiaggia
Libero

Buona sera a tutti, Siamo arrivati ormai a metà Settembre 2011 e dell’Aggiornamento per il Lettore Digitale “Leggo” di IBS se ne sono perse le tracce.
Questa mattina ho scritto per la 5 volta a IBS per avere notizie precise sulla data di uscita dell 1° Aggiornamento per il Leggo, promesso ormai dal mese di Marzo 2011.
Le volte precedenti comunicavano che l’Aggiornamento era in procinto di essere disponibile della clientela del Lettore Digitale “Leggo” in Tempi Brevissimi e che saremmo stati avvertiti tramite e-mail.
Purtroppo questa mancanza di comunicazione da parte di IBS ha suggerito alla potenziale clientela del Leggo di scegliere la Concorrenza che in questi periodi è molto agguerrita.
Comunque appena riceverò notizie da IBS sarà mia premura comunicarle a tutti voi.
Ciao a tutti Mario A.

ciao a tutti,essendo anche io interessato sull’acquisto del leggo di ibs,volevo sapere se qualcuno di voi a provato a leggere i file di word con immagini sul lettore. Per me questo è indispensabile in quanto spero,nel caso il lettore riuscisse a leggerli,di poter leggere molti libri in formato word con immagini… grazie a tutti

La mancanza della tecnologia pearl in un e-reader come Leggo (considerando, tra l’altro, il prezzo e in numero di modelli usciti) è davvero imbarazzante… se non fosse stato per quello, l’avrei comprato di corsa.

Ora come ora sono d’accordo. Quando ho scritto la recensione, c’erano meno modelli e soprattutto il costo medio era più alto. ora ci sono alternative più economiche e la tecnologia, come sempre nel settore dell’elettronica di consumo, si diffonde e va avanti…

Buona la recensione,grazie. Avrei pero un problema con il mio “Leggo”, il formato PDF mi esce solo con caratteri piccoli, se li ingrandisco il testo esce dalla pagina, impossibile leggerlo. Chi mi può aiutare? Grazie

È normale, il formato pdf non ha la capacità di adattarsi alle dimensioni dello schermo, come invece il formato epub, per esempio.

[...] IBS, vale a dire un Pocketbook Pro 603 realizzato appositamente per il negozio on line IBS che ho recensito tempo addietro, ho acquistato ora un Kindle Paperwhite. Ad attirarmi sono state principalmente tre [...]


Where's The Comment Form?

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: