MESSAGGI SUBLIMINALI: FANTASIA O REALTA’?

Posted on 24 ottobre 2010. Filed under: società | Tag:, , , , , , , , , |

Coke-3I messaggi subliminali mi hanno sempre affascinato, perché pongono molti interrogativi: esistono? funzionano veramente? c’è o non c’è una macchinazione che sfrutta musica, pubblicità e la comunicazione in genere per sovvertire l’ordine “morale” mondiale? In rete ci sono risorse interessanti su questo argomento e ieri sera ho fatto le ore piccole su internet per ascoltare musica a rovescio e guardare pubblicità con la scritta sex abilmente dissimulata nel contesto, oltre a tutta una sfilza di falli e vagine più o meno celati in disegni e fotografie.

La teoria alla base dei messaggi subliminali è che un messaggio nascosto, che può consistere in una parola scritta o parlata, oppure in un’immagine, pur non essendo percepito a livello consapevole dal fruitore del messaggio, viene percepito a livello inconscio. Insomma, in un modo o nell’altro ci entra nel cervello e siccome noi non sappiamo che c’è, siamo indifesi nei suoi confronti e ne veniamo fortemente influenzati, spingendoci all’acquisto di un determinato prodotto oppure orientando le nostre scelte politiche, religiose e morali.

L’efficacia dei messaggi subliminali non mi sembra sia mai stata dimostrata a livello scientifico, anche se si narra di alcuni casi in cui sono aumentate in modo vertiginoso le vendite di determinati prodotti proprio grazie a questa tecnica. Fatto sta che molti Paesi hanno emanato norme che ne proibiscono l’uso, ma per loro natura scoprire l’esistenza di un messaggio subliminale non è per niente facile e quindi queste norme sono in pratica inapplicate.

Rispondo subito ad una domanda: esistono o sono solo fantasie? Risposta: esistono, eccome se esistono. Sono usatissimi in pubblicità, ci sono i messaggi a rovescio nelle canzoni oppure mimetizzati con altre tecniche (velocizzati, rallentati, inseriti a volume bassissimo, ecc…), e si trovano anche dove uno non si aspetterebbe di trovarli, per esempio nei cartoni animati della Disney e in alcuni fumetti. In molti casi la loro esistenza, una volta portata alla luce, è talmente evidente che non posso sussistere dubbi. In altri casi invece mi sembra di poter affermare che la fantasia del ricercatore giochi un ruolo determinante, nel senso che l’esistenza del messaggio subliminale non mi sembra poi così evidente. Infatti dobbiamo fare i conti con la pareidolia… Questa parola indica un fenomeno psichico-psicologico per cui la mente umana cerca comunque di individuare una forma conosciuta in un insieme di immagini astratte: basti pensare alle macchie sui muri di tante storie orrorifiche metropolitane, ma anche alla faccia che molti hanno visto su Marte o persino nel fumo delle torri gemelle. Per estensione possiamo immaginare che un fenomeno simile entri in funzione anche nel caso dell’udito, nel senso che sentendo un suono disarticolato possiamo essere indotti ad attribuirgli il significato di una frase intelligibile. Inoltre secondo me le attuali tecnologie digitali di compressione dei contenuti multimediali (immagini, video e audio) introducono degli artefatti che in qualche caso possono sembrare messaggi nascosti, magari con un po’ di fantasia da parte dell’osservatore. Ciò può essere vero tanto per le immagini nel formato jpg, il più usato in internet e nella fotografia digitale, quanto per i file audio formato mp3 (o altro equivalente) ed anche per uno qualsiasi dei tanti formati di compressione video. Quasi tutte queste tecnologia, infatti, sono lossy, ovvero a perdita di dati. Cosa significa? Vuol dire che una volta digitalizzato il contenuto, di qualunque tipo esso sia, per alleggerire le dimensioni del file e renderlo più fruibile, vengono scartati alcuni bit. Per esempio una canzone di 5 minuti in formato wav (lossless, cioè senza perdita di dati) può pesare circa 50 mega, mentre la stessa canzone compressa nel formato mp3 sarà di circa 5 mega, dieci volte di meno, con qualità paragonabile all’originale. Queste compressioni si basano su sofisticati studi su come vengono percepiti i suoni e su come vengono viste le immagini ed i colori. Per esempio nel caso di un file audio, se due suoni sono presenti in contemporanea ma uno dei due ha un volume talmente alto da oscurare quello sottostante, l’algoritmo di compressione butterà via, letteralmente, i dati ritenuti inutili perché inudibili. Allo stesso modo, se in un filmato c’è una persona che parla immobile muovendo solo la bocca, l’algoritmo di compressione memorizzerà una volta per tutte le parti immobili e cambierà, nei fotogrammi successivi, solo i dati relativi all’unica parte in movimento. Queste tecniche sono formidabili e stanno facendo la fortuna di internet come forma di intrattenimento; ma bisogna sapere che tanto più è spinta la compressione, tanto più è facile che si formino artefatti che possono essere interpretati come messaggi nascosti, pur non essendolo. Ciò a mio parere vale soprattutto per i “volti demoniaci” che ogni tanto qualcuno crede di vedere qua e là, nelle fiamme del caminetto come nei libriccini dei testimoni di Geova. Quindi, premesso che i messaggi subliminali esistono veramente, debbo dire che in taluni casi la loro presenza va valutata con le molle.

Il discorso si fa enormemente complesso nel momento in cui ci chiediamo, inevitabilmente, perché sono stati messi. Perché la Disney mette chiari riferimenti erotici nei cartoni e nei fumetti per bambini? Se la loro presenza nei messaggi pubblicitari può servire a rendere più attraente il prodotto e quindi ad aumentare le vendite, in altri casi l’interrogativo permane ed è senza risposta. Si può ipotizzare lo scherzo di qualche creativo, lo sberleffo di qualche disegnatore, il gioco segreto di qualche disegnatore. Anche Leonardo scriveva a rovescio… Alcuni credono che questi messaggi siano riconducibili ad un unico piano teso a sovvertire l’ordine mondiale ed a introdurre l’immoralità nel mondo. Questa tesi è sostenuta soprattutto da ambienti cattolici integralisti; non ci si crede molto quando tra le righe di questi commentatori appaiono riferimenti agli ebrei ed agli omosessuali, citati come esempi del male insieme alla sessualità sterile ed ai massoni. A capo di questo complotto ci sarebbero, naturalmente, Satana ed i suoi seguaci, i satanisti. Peccato che il vero satanismo, non quello da copertina stile Novella 2000, è razionalista e non crede in dio né nel diavolo: è sufficiente andare sul sito dei bambini di satana senza i paraocchi per rendersene conto. Quella satanica non è l’unica teoria del complotto esistente… ma è quella che da noi fa più colpo,per via della nostra radice cristiana. Da notare che molte interpretazioni di messaggi subliminali, anche di quelli in tutta evidenza reali, risentono di questa impronta e vengono attribuiti significati satanici a contenuti che potrebbero tranquillamente esserne privi.

Nelle immagini pubblicitarie a farla da padrone è la scritta SEX, onnipresente ed inequivocabile. Dubbi sull’efficacia che può avere su persone di lingua diversa dall’inglese… In generale, il membro maschile vince nettamente sull’organo genitale femminile: maggior numero di presenze. A farla da padrone è comunque il richiamo al sesso nella pubblicità, ed il riferimento a Satana nella musica. In musica ci sono molti messaggi subliminali innocui, alcuni che addirittura scherzano con lo scopritore (ehi, non ti sei accorto che mi stai ascoltando a rovescio?) ed altri cui vengono attribuiti significati satanici ma che secondo me potrebbero non averne. Insomma, in alcuni casi il messaggio c’è, ma si lavora di fantasia sul significato. Molti anche i riferimenti all’uso delle droghe.

LINK:

Che dire, in conclusione? Ognuno si faccia la propria idea!

About these ads

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: